Home > Autori > Profilo autore

Avviso: i contenuti del sito non saranno ulteriormente aggiornati.

RASTA prosegue nel progetto Lyra dell'Université de Lausanne.
Vai al sito Lyra »

Profilo autore

Nome:
Del Pero, Giovanni Giacomo <XVI sec.>

Poesie

1Al vil albergo, ove tanto umilmentesonetto
2Alta cagion voi, donna mia gentileottava
3Ben veggio che di voi sembianza degnaottava
4Ben veggio, alto Rettor del ciel, eternosonetto
5Candido e adorno come or ognun vedeottava
6Come vermiglia rosa e bianco gigliomadrigale
7Come è ben degna Ippolita qual deaottava
8Da speme, da dolor, da viva fedesonetto
9Dei piccol don che per le selve ho coltoottava
10Dei rari don che il cielo e la naturaottava
11Del bel cipresso le onorate frondeottava
12Donna, a cui molte graziose e belleottava
13Donna, di cui sì vaghi e sì sereniottava
14Erri dal buon sentieromadrigale
15Fra molti fiumi altier che a tutte le oreottava
16Mortal cosa non pòimadrigale
17Né degna più, né più pregiata cosaottava
18Or che la vaga e dolce primaveraottava
19Perché selvaggia sia di abito in attoottava
20Poi che il desir ardentecanzone
21Qual lieto fior fra le minute e folteottava
22Quanto nel mondo allo uom diletta e piacesonetto
23Questa di lieti ed odorati fioriottava
24Questo sì acuto stral, che la armaturaottava
25Se gemme i fiori, e fosse argento ed oroottava
26Se i signoril costumi ed il bel nomeottava
27Se il vero pregio desse il secol nostroottava
28Sì bella vite da nobil radiceottava
29Tanto è il valor che il cielo a voi comparteottava
30Umana non parea, ma sol fatturaottava
31Un picciol nembo di odorati fioriottava
32Voler del cielo, e non volubil sorteottava
seleziona tutti