Home > Autori > Profilo autore

Avviso: i contenuti del sito non saranno ulteriormente aggiornati.

RASTA prosegue nel progetto Lyra dell'Université de Lausanne.
Vai al sito Lyra »

Profilo autore

Nome:
Della Casa, Giovanni <1503 - 1556>
Notizie:
Monsignore

Poesie

1Amor, io piango, e ben fu rio il destinocanzone
2Arsi, e non pur la verde stagion frescacanzone
3Ben mi scorgea quel dì crudele stellasonetto
4Ben veggio, Tiziano, in forme novesonetto
5Ben veggio, donna, omai, che più non sonocanzone
6Caro, se in terren vostro alligna Amoresonetto
7Come splende valor, perché uom no il fascisonetto
8Come vago augelletto fuggir suolesonetto
9Correggio, che per pro mai, né per dannosonetto
10Cura, che di timor ti nutri e crescisonetto
11Deh, avessi io così spedito stilesonetto
12Di là, dove per ostro e pompa ed orosestina
13Dolci son le quadrella onde Amor pungesonetto
14Errai gran tempo e del camino incertocanzone
15Forse però che respirar ne licesonetto
16Già non potrete voi per fuggir lungesonetto
17Gli occhi sereni e il dolce sguardo onestosonetto
18Grave di aspre e rie cure in voce mestasonetto
19La bella Greca, onde il pastor Ideosonetto
20Le bionde chiome, ove anco intrica e prendesonetto
21Nel duro assalto, ove feroce e francosonetto
22Né la alba mai, poi che il suo strazio riosonetto
23O sonno, della queta, umida, ombrosasonetto
24Poco il mondo giamai ti infuse o tinsesonetto
25Quella che lieta del mortal mio duolosonetto
26Son queste, Amor, le vaghe trecce biondesonetto
27Stolto mio core, ove sì lieto vai?madrigale
28Struggi la dolce tua terra natiasonetto
29Vago augelletto dalle verdi piumesonetto
30Vivo mio scoglio e salce alpestre e durasonetto
seleziona tutti 

Poesie di <Della Casa, Giovanni> con diversa attribuzione

1 5 (3)-1552/1 [313] Ben mi scorgea quel dì crudele stella Autore incerto sonetto
2 5 (3)-1552/1 [314] Vivo mio scoglio e salce alpestre e dura Autore incerto sonetto
3 5 (3)-1552/1 [315] Quella che lieta del mortal mio duolo Autore incerto sonetto
4 5 (3)-1552/1 [316] Già non potrete voi per fuggir lunge Autore incerto sonetto
5 5 (3)-1552/1 [505] Errai gran tempo e del camino incerto Autore incerto canzone
6 5-1552/2 [340] Ben mi scorgea quel dì crudele stella Autore incerto sonetto
7 5-1552/2 [341] Vivo mio scoglio e salce alpestre e dura Autore incerto sonetto
8 5-1552/2 [342] Quella che lieta del mortal mio duolo Autore incerto sonetto
9 5-1552/2 [343] Già non potrete voi per fuggir lunge Autore incerto sonetto
10 5-1555/3 [452] Ben mi scorgea quel dì crudele stella Autore incerto sonetto
11 5-1555/3 [453] Vivo mio scoglio e salce alpestre e dura Autore incerto sonetto
12 5-1555/3 [454] Quella che lieta del mortal mio duolo Autore incerto sonetto
13 5-1555/3 [455] Già non potrete voi per fuggir lunge Autore incerto sonetto
14 5-1555/3 [599] Errai gran tempo e del camino incerto Autore incerto canzone

Poesie di altri autori attribuite a <Della Casa, Giovanni>

1 1-1545/1 [388] O di Invidia e di Amor figlia sì ria Tansillo, Luigi sonetto