Home > Autori > Profilo autore

Avviso: i contenuti del sito non saranno ulteriormente aggiornati.

RASTA prosegue nel progetto Lyra dell'Université de Lausanne.
Vai al sito Lyra »

Profilo autore

Nome:
Capilupi, Lelio <1497 - 1560>
Varianti del nome:
Capilupo

Poesie

1Al bel raggio del sol, che da Occidentesonetto
2Al nascer suo, così maligne stellesestina
3Alma città, che tra gli alpestri sassisonetto
4Alma gentil, che dai tuoi lacci scioltasonetto
5Alzai gli occhi a quel monte, onde mi vienesonetto
6Amor, che con un dolce e raro e pocosonetto
7Apollo, che col raggio almo e fecondosonetto
8Benedetto sia il tuo laccio e lo stralesonetto
9Care piante e felici, ombre secretesonetto
10Casta Lucena, del tuo Apollo i lumisonetto
11Chi estinguerà il mio focoballata
12Chi è costei, che la vermiglia Aurorasonetto
13Chiaro fiume ed ameno, che con le ondesonetto
14Come dopo la oscura e fredda nebbiaballata
15Corra il Mincio al suo fonte e il re dei fiumisonetto
16Corra torbido il Mincio, e fuor delle ondesonetto
17Dalla fiera fucina di Orientesonetto
18Degno di lauro e di un bel ricco tempiosonetto
19Del fiume in riva, ove lo ardito figliosonetto
20Del lito oriental si move un ventosonetto
21Della nova stagion spirano i ventisonetto
22Di nemici pensier un denso stuolosonetto
23Donna bella e gentile (a)ballata
24Donna bella e gentile (b)ballata
25Donna real, che la città di Mantosonetto
26Donna, che con lo ardente, acuto straleballata
27Donna, mentre lontano il signor vostrosonetto
28Donna, se a riveder son lento e tardosonetto
29Donne, che ragionando ite per viaballata
30Figlia di Giove e madre alma di Amoresonetto
31Già mai non torno con la mente al locosonetto
32Già sentiva, ohimè, lassoballata
33La ardente febre e il periglioso maresonetto
34La aura gentil, che dalle nobil ondesonetto
35Lasso, io credea che per aver tanti annisonetto
36Lasso, quando io credeaballata
37Le alte bellezze pellegrine e novesonetto
38Le alte del Nil piramidi famosesonetto
39Mentre i begli occhi che degli occhi mieisonetto
40Mentre la gioia e il riso, onde cotantosonetto
41Molza, è pur ver che queste valli aprichesonetto
42Nelle amare e fredde onde, onde si bagnaballata
43Ninfe gentil, che nel famoso Iberosonetto
44Ninfe, a cui di Elicona il puro fontesonetto
45Non vi prenda, signor, già meravigliaballata
46Né di aure fresche il mormorar tra frondesonetto
47O delle altre regina, alma cittadesonetto
48O del primo gran re secondo figliosonetto
49O di rara virtute ardente raggiosonetto
50O dolenti occhi miei, non vi dissi iosonetto
51O felice augelletto, che morendoballata
52O selve, o campi, o solitari collisonetto
53Occhi, pur sete di ogni mal mio reiballata
54Oh se fia mai che nel mio ingegno asciuttoballata
55Or che del tuo valor coglievi il fruttosonetto
56Padre eterno, in cui sol Roma si fidasonetto
57Per quel fermo desir che al cor ti nacquesonetto
58Perché cerchi, Signor, io non ritrovoballata
59Poi che il ciel e natura e i merti vostrisonetto
60Qual donna piangerà se non piango io?ballata
61Quando da noi, nei brevi giorni, il solesonetto
62Quando fia, Amor, che del tuo amaro piantosestina
63Quando io torsi da voi, madonna, il piedesonetto
64Quante volte, madonna, ho preso in manosonetto
65Quanto mai di valor e di beltadesonetto
66Quei begli occhi più chiari assai che il solesonetto
67Quella fera crudel che sì possentesonetto
68Questa bella di Amor nemica e mia (c)sonetto
69Questa donna gentil, in cui Naturasonetto
70Questa, gloria di Italia e di naturasonetto
71Questi occhi miei, occhi non già, ma fiumisonetto
72Qui sepolto fu il can gentil, che nacqueottava
73Ridono i colli e le campagne e le ondesonetto
74Rotti i cari legami e spento il focosestina
75Saggio pastor, che per questa alpe durasonetto
76Saggio signor, cui lo orrido Appenninosonetto
77Se aver dì e notte gli occhi umidi e bassisonetto
78Se di tanto trofeo, se di onor tantosonetto
79Se lontano e sedendo inerme alla ombrasonetto
80Se mai qua giù, nei le miserie umanesonetto
81Senza me, dunque, o Nino, il mar Tirrenosonetto
82Signor, che con la forte e larga manosonetto
83Signor, che con tua morteballata
84Signor, che la paterna, antica vallesonetto
85Sovra la alta colonna, onde soventesonetto
86Sovra la gloriosa alta Colonnasonetto
87Spirto gentil, che con soavi accentisonetto
88Spirto gentil, che il puro e bianco velosonetto
89Spirto gentil, per cui saggio consigliosonetto
90Sì dolce è il canto e sì soave il visomadrigale
91Sì dolce è il lagrimar dei gli occhi mieisonetto
92Tanto alto è il monte ove il cor lasso aspirasonetto
93Tanto dei miei pensier folta è la nebbiasestina
94Tendi pur lo arco, Amor, raccendi il focoballata
95Tilesio, voi che col veloce ingegnosonetto
96Tosto che il Reno impallidir la frontesonetto
97Tu che dentro mi vedi e il mio mal sentisonetto
98Tu, che con alto stil, candido e pianosonetto
99Tutto il bel che giamai natura ed artesonetto
100Uscite, o ninfe, omai fuor di queste ondesonetto
101Vadan pur gli altri oro e favor mercandosonetto
102Voi che avete di Europa in mano il frenosonetto
103Voi cui natura e lungo studio ed artesonetto
seleziona tutti